Il servizio di base in Svizzera: una storia di successo

Il servizio pubblico in Svizzera è una storia di successo. Gli standard e la qualità delle prestazioni del servizio pubblico sono molto elevati, anche in confronto a quelli di altre nazioni.  Negli anni ’90, la Svizzera ha posto le basi del servizio pubblico odierno in modo abile e oculato, evitando l’eccessiva liberalizzazione e al contempo rinunciando a imporre schemi troppo rigidi alle aziende. Altri paesi ci invidiano questo capitolo, uno dei più ampi della storia di successo nazionale.

Da azienda statale a impresa moderna

Negli anni ’90 le FFS e le ex PPT sono state riformate perché non possedevano più gli strumenti adatti ad affrontare le sfide del XXI secolo (vertiginoso sviluppo tecnologico, internazionalizzazione, nuove esigenze dei clienti). La politica decise di concedere alle aziende più libertà di azione. Tuttavia, per continuare a garantire il servizio di base in tutte le regioni, l’incarico di fornire prestazioni di base è stato affidato alle aziende del servizio pubblico per legge e tramite ordinanze.
Attraverso le riforme, le aziende statali sono diventate aziende moderne. Anche oggi le grandi imprese del servizio pubblico rimangono interamente (FFS, la Posta) o prevalentemente (Swisscom) nelle mani della Confederazione. Tuttavia, godendo di un maggiore margine di manovra, sono ben attrezzate per affrontare le sfide attuali e future.

Negli ultimi anni le prestazioni e la qualità del servizio di base sono state continuamente migliorate. Oggi la Svizzera può vantare un servizio di base di ottimo livello, anche e soprattutto nel raffronto internazionale. Per citare solo alcuni esempi: nessun altro paese ha a disposizione una rete così fitta di trasporti pubblici che consente di raggiungere qualsiasi località. Di notte, le lettere della posta A attraversano tutta la Svizzera, da Ginevra fino a Val Monastero. Ogni economia domestica e ogni azienda ha diritto in Svizzera a una rete a banda larga con una capacità minima di download di 2 MBit/s: il valore più alto in tutta Europa.

Per saperne di più:
Articolo di Hans Werder, ex Segretario generale del DATEC: Un buon servizio pubblico: un marchio di fabbrica della Svizzera

Studio LITRA sull’offerta e sui prezzi del trasporto pubblico svizzero nel confronto europeo (in francese)

Testimonial

No all'iniziativa popolare a favore del servizio pubblico

Il popolo Svizzero dice chiaramente NO all'inizitiva popolare "A favore del servizio pubblico"

Comunicato stampa in francese

Comunicato stampa in...

leggi

Appello : Tutti i partiti chiedono di votare « NO » alla dannosa iniziativa « A favore del servizio pubblico”

L'Iniziativa "A favore del Servizio pubblico" mette in pericolo il servizio pubblico in Svizzera!

Oggi ha avuto luogo una conferenza stampa sull'iniziativa popolare "A favore del Servizio pubblico" a Losanna (VD).
Comunicato stampa (in francese)    ...

leggi